Condominio Blog .it

Condivisione di notizie e consigli per vivere meglio in condominio

Condominio Blog .it - Condivisione di notizie e consigli per vivere meglio in condominio

Installazione del citofono e del videocitofono in condominio

 

Ormai in quasi tutti i condomini di nuova costruzione anziché installare il citofono si preferisce installare il videocitofono. La seconda opzione ha l’indubbio vantaggio far vedere, dall’interno dell’abitazione tramite una telecamera, il volto della persona che ci sta cercando. Il costo di questi apparecchi varia solitamente a seconda della qualità dell’immagine trasmessa. Adesso però vediamo la principale differenza tra i due. Iniziamo col dire che il citofono in un edificio che ne sia sprovvisto non costituisce innovazione voluttuaria, trattandosi di impianto che introduce una comodità per i condomini. Quindi per approvarne l’installazione in assemblea è sufficiente il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti, in rappresentanza di almeno 500 millesimi (1/3 dei partecipanti al condominio e 334 millesimi in seconda convocazione). Anche la sostituzione dell’impianto non più funzionante non è considerata innovazione e può essere approvata con la stessa maggioranza. Per quando riguarda la suddivisione delle spese bisogna distinguere tra la parte condominiale, ossia il quadro esterno e il tratto di cavo fino alla diramazione nelle singole unità, che si ripartisce per millesimi di proprietà(Art. 1123 cod.civ.) e quella privata(per esempio il ricevitore) che è ad esclusivo carico dei singoli condomini. Se invece si tratta di installare un videocitofono, per l’approvazione in assemblea ci vuole il voto favorevole della maggioranza dei partecipanti al condominio, in rappresentanza di almeno 667 millesimi di proprietà, sia in prima sia in seconda convocazione. Questo perché viene considerata innovazione. Le stesse regole valgono per la sostituzione del citofono. In alcuni casi, considerate le caratteristiche dell’edificio, l’installazione di questa apparecchiatura è riguardabile come innovazione gravosa o voluttuaria, perciò i condomini devono essere tutti d’accordo.

Dott. Andrea Anfossi
Studio Honey Property Management s.r.l.
Parma

VUOI UNA CONSULENZA ONLINE DA QUESTO PROFESSIONISTA?

Clicca qui!

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Twitter
  • Wikio
  • Add to favorites
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
  • PDF
  • Print
  • RSS

Switch to our mobile site