Articoli Amministratori

Assemblea di condominio, chi ne fa parte

L’assemblea è l’organo principale del condominio in cui le volontà dei singoli condomini non si sommano, si fondano. Questo significa che quando la maggioranza ha deciso, è come se avessero deciso tutti. Naturalmente tutte le decisione prese, come è stato già detto in altri articoli, hanno dei limiti. Non devono per esempio essere contrarie ai principi di legge e ai diritti dell’individuo. E’ importante però chiarire che le decisioni importanti devono essere prese in assemblea. Per questo ci sembra opportuno sapere chi può intervenire e chi no. Diciamo subito che l’assemblea è composta da tutti i condomini e, in certi casi, anche dagli usufruttuari. Gli inquilini invece possono in genere intervenire con diritto di voto per le decisioni che riguardano il riscaldamento ed il condizionamento centralizzato. Hanno inoltre il diritto di intervenire, senza il diritto di voto, per la modificazione di altri servizi comuni(es. abolizione portineria). Chi invece non è del condominio non può prendere parte all’assemblea, se non espressamente autorizzato dai condomini e comunque senza diritto di voto(deleghe a parte). Addirittura l’amministratore potrebbe esserne escluso, con particolare riferimento all’ordine del giorno in cui si parla della sua riconferma o nomina di nuovo amministratore.

Dott. Andrea Anfossi
Studio Honey Property Management s.r.l.
Parma

VUOI UNA CONSULENZA ONLINE DA QUESTO PROFESSIONISTA?

Clicca qui!

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Twitter
  • Wikio
  • Add to favorites
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
  • PDF
  • Print
  • RSS